Ho mal di stomaco, sappiatelo. Ovvero ennesimi problemi inutili

E niente, continuo a digitare o anzché i, aspetto che si scaldi il forno per la cena (se vi interessa preparo il salmone con le patate) e bevo caffè per dimenticare.

Dimenticare che il mio libro andrà a Torino (Torino, capite?), che secondo me ho capito male e non glielo portano, che non sarà pronto in tempo o che sarà pronto, ma infarcito di errori e il mio esordio si trasformerà in uno sputtanamento.

Oggi nessuna notizia dalla editor, avrà ricevuto il manoscritto o sarà ancora in vacanza?

Ma vi rendete conto che se fossi una, come dire… fortunata potrei trovare un “pirletto ubriaco” che me lo traduce esportandolo all’estero? Siamo a livello di fantascienza, ma vi assicuro che se vendo una copia in una libreria, senza che mi conosca nessuno sono stracontenta.

Torino, torino, torino ovvero uffa.

In questi ultimi giorni sono stata tutta presa dalla bozza del libro, se ci riusciamo va alla Fiera del Libro di Torino.

Che dire?
Sono contenta? Forse. Da una parte sto saltellando dalla gioia, dall’altra invece sono terrorizzata, prima di tutto perché sono ipercritica nei miei confronti e più rileggo ciò che ho scritto, più mi vien voglia di accendere il caminetto con tutti i fogli anche se ormai ci sono venticinque gradi.
Per fortuna, ho sempre con me il santino di Moccia che mi ricorda che se ha pubblica (ma soprattutto venduto) lui, c’è speranza anche per me. Grazie Fede!!!!

Seconda questione: il libro va, io no.
Perché, direte voi?

SOLDI

Potrei terminare qui il post, ma continuo, per ringraziare Trenitalia per NON avermi dato la possibilità di farmi sputtanare pubblicamente alla Fiera del Libro di Torino.
Sappiate che il biglietto da qui a Bologna mi costa 4,40.
Sappiate che da Bologna a Torino tra Fracciarossa, bianca e beige i prezzi vanno dai 58 agli 84.
Sappiate che questi prezzi si riferiscono alla sola andata.
Sappiate pure che attualmente il mio stipendio mensile si aggira sui 120€ circa.

Sappiatelo.

Se andate a Torino, salutate illibro da parte mia.